Il “Grazie” di Pietro Rao ai cittadini: “Unione per cambiare la città, sia il nuovo sindaco libero da condizionamenti”

Il “Grazie” di Pietro Rao ai cittadini: “Unione per cambiare la città, sia il nuovo sindaco libero da condizionamenti”

Cari Partinicesi,

è giunto il momento di dirvi “grazie” per tutte le emozioni vissute in questo mese intenso dove ho assaporato e per certi versi riscoperto l’anima vera di Partinico.

C’è chi, all’interno di un contesto elettorale, si ferma ad analizzare i numeri e traccia, dalla loro freddezza, un risultato: una prassi che non mi appartiene. Malgrado le tante battaglie, riesco ancora ad emozionarmi nel pensare agli incontri, alle parole dibattute fino a notte tarda, alle ambizioni di libertà, cambiamento e rinascita che questa città ha voluto condividere con noi.

Non è più il momento degli scontri o delle polemiche, al netto delle emozioni dell’istante sarà il tempo ad indossare le vesti di giudice, permettendo alla gente di avere una storia di cui potersi fidare, un sentiero fatto di certezze capace di offrire consapevolezza. E’ per questo che voglio portare un messaggio di distensione al nuovo Sindaco Maurizio De Luca a cui auguro buon lavoro e tanta forza d’animo, elemento imprescindibile per chi deve essere la guida di una città che aspetta di scrivere il suo “anno zero”.

Saranno tanti i sogni e le aspettative a cui il nuovo primo cittadino dovrà offrire risposta, ma saranno tanti anche i problemi concreti con cui ci si dovrà rapportare, dunque il mio augurio è quello di essere libero, indipendente da qualsiasi condizionamento della compagine politica con cui è stato eletto, sarà un’ardua sfida, non neghiamolo, sarà forse la battaglia più ardua che Maurizio De Luca dovrà sostenere non nei prossimi anni ma già dai mesi a venire.

Se potessi scenderei in strada a ringraziarvi uno per uno, nessuno escluso, il nostro risultato va ben oltre quel 35% sancito dalle urne, emozione, passione, impegno e lotta non conoscono percentuali, sono immagini così alte, sfumature così impercettibili che fanno a meno dei numeri. Dunque è questo il momento dell’unione, l’impegno è quello di provare a sovvertire la logica fino ad ora imposta, di combattere le contraddizioni del tutto partinicesi che vogliono una politica lontana dai cittadini, di impreziosire quelle che saranno le scelte della nuova amministrazione assolvendo sempre al nostro compito di controllori e di garanti – attraverso l’impegno che mai verrà meno in Consiglio Comunale – della legalità all’interno del Palazzo Comunale.

L’auspicio è quello di poter davvero vivere una nuova alba, poco importa se il filtro sarà quello delle idee di altri uomini, noi non ci sottrarremo certo a ciò che è giusto per Partinico e la sua gente, rappresenteremo il fronte dei cittadini onesti che a gran voce hanno chiesto riscatto, decoro, salute, lavoro, saremo la voce di quei partinicesi di cui la politica tornerà a disinteressarsi, violeremo – se sarà necessario – ogni forma di impalcatura verbale se cio’ che oggi è proposto come “il nuovo” inizierà ad assumere i contorni di ciò che in questa città è stato visto mille volte.

Non spetta a me la parola definitiva su ciò che saranno i prossimi anni a Partinico, spero tuttavia che non siano “anni di notte” in cui la città sarà  preda delle fauci dei lupi. Serve nuovo impegno, servono nuove intelligenze e nuovi slanci, serve spingere la notte più in là e recuperare la fiducia della gente, guai a tradire chi ha riposto la propria voglia di riscatto nelle nostre idee.

Ricordi la nuova classe dirigente che solo il Popolo è l’unico sovrano di questa città.

Viva Partinico e Viva i Partinicesi

Comunicato Stampa Piero Rao

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>