Pietro Rao incontra gli ospiti della struttura “La Casa Madre”: “Felice dell’accoglienza e dall’affetto ricevuti “

Pietro Rao incontra gli ospiti della struttura “La Casa Madre”: “Felice dell’accoglienza e dall’affetto ricevuti “

Questa mattina il candidato sindaco Pietro Rao ha incontrato gli ospiti della struttura “La Casa Madre – Maria Rosa Zangàra” a Partinico. Il complesso, gestito dalle suore delle Figlie della Misericordia e della Croce, oltre ad avere uno “sportello giovani” è dimora di soggiorno per anziani che quotidianamente vengono assistiti da un personale amorevole e qualificato.

“Gli anziani sono una risorsa preziosa per la famiglia e per la società e rappresentano un patrimonio unico di conoscenza ed esperienza – dice Rao – quello di oggi è stato un bellissimo incontro all’insegna di un intenso colloquio con quei cittadini di cui spesso la nostra società si dimentica, voglio ringraziarli per l’affettuosa accoglienza ricevuta”.

Pietro Rao in diversi appuntamenti settimanali ha avuto modo di discutere e conoscere le difficoltà che quotidianamente vivono le classi deboli di Partinico: “L’obiettivo della mia amministrazione sarà quello di dare tutto me stesso per sostenere le categorie in difficoltà – dice Rao – a Partinico non devono esserci ne barriere ne distanze. Anziani, bambini, diversamente abili e fasce deboli sono realtà sociali che necessitano di maggior sostegno e avranno appoggio incondizionato. Il compito di un sindaco responsabile è quello di garantire la sua comunità, con particolare attenzione per quei cittadini che necessitano di maggiore supporto”.

Pietro Rao incontra la Polisportiva Principe: “Grande impegno per i giovani e lo sport nella mia amministrazione, porteremo lo sport a misura di ogni partinicese”

Pietro Rao incontra la Polisportiva Principe: “Grande impegno per i giovani e lo sport nella mia amministrazione, porteremo lo sport a misura di ogni partinicese”

Ieri pomeriggio il candidato sindaco Pietro Rao, presso la meravigliosa struttura privata della Polisportiva Principe, sita in Contrada Principe, a Partinico, ha incontrato Graziella Vaniglia (direttore tecnico) e lo staff della Polisportiva Principe. All’incontro, oltre alle mamme dei bambini impegnati nelle attività fisiche, era anche presente Ninnì Gambino, Delegato Sicilia Federazione Italiana Nuoto Paraolimpico (FINP). La struttura in questione possiede l’unica piscina del Comune di Partinico, ma non solo perché al suo interno si possono fare altre attività, grazie alla palestra e ai campi di calcetto, oltre, a essere attrezzata di un qualificato personale di riabilitazione e per aiutare i ragazzi diversamente abili. L’ex Deputato ha elogiato l’intero staff della Polisportiva per il prezioso lavoro che svolgono e ha dichiarato che lo sport appartiene a tutti i cittadini affermando che bisogna stare vicino soprattutto a quelle persone delle fasce deboli: «Sono orgoglioso – dichiara Rao – di constatare che questo Centro rappresenta un’eccellenza sportiva del territorio, l’impegno dello staff della Polisportiva Principe e delle altre realtà sportive partinicesi deve essere valorizzato e supportato, non possiamo tollerare che nella nostra città lo sport debba essere un’attività riservata a chi puo’ permettersi una vita agiata. I valori trasmessi dalle attività ludiche e ricreative sono al centro del nostro impegno amministrativo, partiremo sostenendo lo sport partinicese al fine di rendere tutte le discipline accessibili ai cittadini, il nostro modo di fare politica non contempla cittadini di serie A e cittadini di serie B.»
Pietro Rao incontra il Presidente di Amap Maria Prestigiacomo

Pietro Rao incontra il Presidente di Amap Maria Prestigiacomo

Pietro Rao incontra il Presidente di Amap Prestigiacomo: “Soddisfatto del confronto, lavoriamo per garantire l’acqua ai partinicesi”

Proseguono senza sosta gli incontri di Pietro Rao in vista delle amministrative del prossimo 10 Giugno. Stamane il candidato sindaco di Partinico ha incontrato l’Architetto Maria Prestigiacomo, presidente di Amap di Palermo.

Nell’incontro sono stati affrontati argomenti riguardanti il servizio idrico di Partinico con particolare riferimento agli investimenti che dovranno essere realizzati sul territorio. Nel piano di investimenti sono individuati 45 milioni di euro di Fondi tra BEI e Amap ed è in questo piano che dovranno essere allocate le somme per la realizzazione di una condotta di adduzione all’impianto di potabilizzazione cicala che potrebbe permettere l’erogazione di altri 20 litri al secondo da un invaso Poma con il risultato importantissimo di avere l’acqua 24 ore su 24 e non a turni alterni.

“L’impegno della nostra amministrazione – dice Rao – sarà quello di sottoscrivere un corretto protocollo di Intesa preliminare con l’assessorato regionale all’energia che detiene gli impianti e con l’AMAP per assicurare la dotazione idrica necessaria che dall’impianto di potabilizzazione dovrà essere immessa tramite condotta e distribuita nella nostra cittadina.

Altro investimento necessario – termina il candidato sindaco – è quello della messa in sicurezza dei serbatoi idrici comunali ormai obsoleti con individuazione di nuovi serbatoi in zone non perimetrate all’interno delle aree a pericolosità e rischio idrogeologico, dove attualmente sono ubicati i serbatoi comunali”.

Pietro Rao dopo il confronto con gli altri candidati: “E’ iniziato lo squadrismo politico, non temo chi vuol mascherare la pochezza dei propri contenuti”

Pietro Rao dopo il confronto con gli altri candidati: “E’ iniziato lo squadrismo politico, non temo chi vuol mascherare la pochezza dei propri contenuti”

Partinico. Le parole di Rao dopo il confronto tra i candidati: “E’ iniziato lo squadrismo politico, non temo chi vuol mascherare la pochezza dei propri contenuti”

Il Candidato Pietro Rao interviene dopo le polemiche nate in seguito al confronto tra i candidati a sindaco presso il Centro Commerciale “La Fontana”.

Dopo il confronto di questo pomeriggio presso il Centro Commerciale “La Fontana”, alcune considerazioni sono d’obbligo. E’ deplorevole l’attacco quasi di matrice squadrista condotto da alcuni candidati e da sparute cerchie di loro sostenitori contro la mia persona. La macchina del fango sembra essersi accesa e constatare di essere vittima quasi sacrificale di alcuni esponenti politici di Partinico che alle idee antepongono un vecchio sistema di pensiero finalizzato al vile attacco personale contro quelli che più che avversari considerano nemici da abbattere ha un sapore a dir poco disgustoso.

Voglio fare io qualche domanda agli elettori di Partinico. E’ forse intenzione di questi miei competitor spostare l’asticella del dibattito politico sullo scontro anziché sul confronto al fine di mascherare la pochezza di contenuti che hanno espresso nella discussione odierna? Continuo con i miei quesiti e mi chiedo come questi signori possano spacciarsi per dispensatori del nuovo verbo politico a Partinico quando da una mia considerazione basata su fatti oggettivi, dunque realmente accaduti, hanno scatenato una vergognosa azione di strumentalizzazione delle mie parole.

Hanno attaccato me, alludendo a possibili connubi con l’ex sindaco Lo Biundo nel solo intento di sminuire la forza dei contenuti espressa nell’incontro di oggi, voglio qui dire, e con questo metto un punto definitivo sulla questione, che ritengo l’amministrazione di Salvo Lo Biundo fallimentare. Malgrado oggi abbia più volte rimarcato le mie critiche nei confronti della vecchia amministrazione nessuno dei gentili candidati a sindaco con cui ho avuto modo di confrontarmi sembra aver colto le mie parole che hanno un sapore netto, che non lascia spazi a fraintendimenti, c’è forse una voluta strategia dietro tutto questo?

Ho voluto difendere i miei ragazzi, quei giovani che si stanno avvicinando alla politica cittadina e che sono oggi alla prima esperienza, ritengo ignobile attaccare l’integrità di questi miei giovani con allusioni di dubbio gusto finalizzati solo ed esclusivamente a creare un presunto filo diretto tra me e Salvo Lo Biundo. E forse il momento di temere qualcosa?

Quanto si spingerà oltre questa azione denigratoria e quanti candidati cavalcheranno l’onda lunga della strumentalizzazione per sfuggire al confronto sulle soluzioni ai problemi di Partinico? Non ho paura, malgrado si stia sapientemente fomentando un clima di odio personale sulla mia persona, non temo attacchi ne verbali ne di altra natura, la mia storia è il miglior testimone del mio percorso di legalità e correttezza morale e non scenderò in alcun modo al commiserabile basso livello di chi – non essendo direttamente chiamato in causa – esprime parole di supporto a Nicolosi, forse c’è qualcosa che i partinicesi dovrebbero sapere? Forse siamo davanti a politicanti che stanno rinnovando il gioco assai conosciuto del “tu cummogghi a mia ca io cummogghio a tia?”. Concludo col dire che l’accanimento di gruppo contro il sottoscritto non è semplicemente un elemento che qualifica la poca morale di certi individui, ma attesta ancora una volta la presenza a Partinico di una pseudo politica che nasconde la sua identità nell’offesa e nel pubblico disprezzo.

Il candidato sindaco di Partinico Pietro Rao oggi incontra la Polisportiva Principe

Il candidato sindaco di Partinico Pietro Rao oggi incontra la Polisportiva Principe

Il candidato sindaco Pietro Rao questo pomeriggio terrà un incontro presso la Polisportiva Principe. L’incontro si svolgerà alle ore 17.00, in Contrada Principe, presso la struttura privata della Polisportiva. La struttura in questione possiede l’unica piscina del Comune di Partinico riferimento per il comprensorio. Nel nostro programma – dice il candidato sindaco – è nostro obiettivo “Aumentare la pratica sportiva”, l’attività fisica fin da piccoli e il volontariato nello sport sfruttando al massimo la collaborazione e il patrocinio delle strutture e delle Associazioni qualificate che Promuovono le attività sportive. Stiamo verificando le criticità delle strutture pubbliche sportive partinicesi puntando anche sul potenziamento di quelle private attraverso appositi protocolli d’intesa con le scuole dell’obbligo. Ritengo – termina Rao – sia indispensabile che gli imprenditori in collaborazione con il Comune possano garantire all’utente un servizio efficiente e al tempo stesso è altrettanto importante sensibilizzare tutti, soprattutto i giovani ad avvicinarsi al mondo dello sport.