Competenza e conoscenza a sostegno di Partinico

Presentazione del Programma

Con la Forza delle Soluzioni per riportare ad esser grande Partinico

I punti del nostro programma si basano su di un’attenta analisi dei problemi di Partinico e nascono dopo centinaia di confronti con i cittadini, le associazioni di categoria ed i commercianti. Nessuna criticità è lasciata al caso,  per tutte le problematiche che affannano la nostra cittadina è previsto un chiaro piano di intervento.

Conoscere la macchina amministrativa permette un’intervento rapido, finalizzato alla risoluzione dei problemi ed all’attuazione di strategie per fronteggiarne la riacutizzazione, la nostra squadra è composta da donne e uomini preparati, in grado di dialogare con le Istituzioni per salvaguardare gli interessi di Partinico e di Partinicesi.

19 indirizzi di programma per far rinascere Partinico dal suo centro storico all’agricoltura, passando per la legalità, la scuola, il diritto al lavoro, il ripristino dell sviluppo commerciale e territoriale e la delocalizzazione della Distilleria Bertolino per arrivare alla tutela dei più deboli ed alla strategia per rilanciare le attività sportive e ricreative all’interno della città, 19 punti che non profumano di retorica ma che portano un’identità ben precisa, quella di una nuova alba per Partinico.

1 Sviluppo economico

Sarà attuata una operazione di marketing territoriale attraverso una serie di attività che hanno quale specifica finalità la definizione di progetti, programmi e strategie volte a garantire lo sviluppo del nostro territorio partendo dalla valorizzazione delle risorse esistenti.

La strategia di sviluppo verrà pianificata attraverso distinte fasi:

  • raccolta delle istanze del territorio

  • trasformazione delle istanze in progetti finanziabili

  • individuazione delle fonti di finanziamento 

Interventi di Welfare aziendale tramite la detassazione dei tributi locali per favorire la riapertura dei negozi chiusi da parte delle imprese locali. Il progetto si propone di riqualificare le attività commerciali delle micro e piccole imprese, che esercitano commercio al dettaglio, concedendo agevolazioni per la riapertura di negozi sfitti da almeno dodici mesi.

Favorire gli investimenti nell’ area artigianale.

Elaborazione di un Piano per la Promozione del Turismo Religioso.

Realizzazione di un Piano Straordinario per il rilancio Turistico grazie ai finanziamenti europei e privati.

Punto di raccolta turistica con annesso museo della Memoria Contadina a Palazzo Ram.

Valorizzare il percorso religioso nel Colle Cesarò.

Conclusione del percorso burocratico già avviato dai Beni Culturali, per fare della Cantina Borbonica un’ Enoteca Regionale.

Avviare l’iter per la creazione del museo su Frank Zappa.

Una grande spinta per la città

Riqualificazione del Centro urbano

Istituzione dell’ Ufficio Centro Storico (U.C.S.) che si occuperà non solo delle attività edilizie ricadenti nella perimetrazione vincolata ma anche della tutela degli immobili di interesse storico.
A seguito dell’ approvazione del Piano di riduzione dei vincoli del centro storico è stata data la possibilità di rilanciare gli investimenti nel cuore della città. Al fine di incentivare la riqualificazione del centro urbano si propone, pertanto, l’attivazione di un mutuo per l’ Istituzione di un fondo comunale, in aggiunta a quello regionale, per il finanziamento su conto interessi degli interventi di recupero degli edifici esistenti.

Inoltre, la casualità nell’ uso del colore nel centro storico ha provocato e provoca gravi fenomeni di degrado della qualità ambientale; nasce, pertanto, l’ esigenza di adottare un Regolamento del colore come strumento di attuazione del Piano del Colore e del Decoro Urbano che abbia come obiettivo la riqualificazione dell’ambiente edificato attraverso il controllo della qualità urbana. Definizione e completamento del Progetto di Riqualificazione urbana della Piazza Duomo, già finanziato con Fondi (PAC) III Fase Nuove Azioni Regionali e fondi comunali.s.

Un territorio più sicuro e ricco

Pianificazione e sviluppo del territorio

Con l’ obiettivo primario di concretizzare le aspettative di crescita equilibrata e coordinata tra insediamenti commerciali e residenziali, si provvederà alla revisione del Piano Regolatore Generale. La pianificazione sarà rivolta ad ipotesi di crescita del territorio e riqualificazione urbana che si concilino con il contenimento del consumo di suolo.

La ricerca di nuovi modelli di sviluppo si baserà principalmente sull’ individuazione di aree ad insediamenti turistico alberghiero, ludico ricreative ed alla realizzazione di nuovi impianti sportivi. Inoltre dovranno essere individuate nuove aree per l’ edilizia economica e popolare e si dovrà definire l’ iter per l’ ampliamento del cimitero comunale. Al fine di rendere la revisione del PRG uno strumento non solo di pianificazione ma anche di partecipazione, sarà istituita la Consulta cittadina che permetterà di monitorare le varie fasi di programmazione nell’ ottica di uno sviluppo di crescita collettivo.

Sarà inoltre acquisita da parte dell’Ufficio di Piano la ricerca sperimentale internazionale sulla delocalizzazione della Bertolino, il recupero urbanistico di Viale dei Platani e della Terza Zona Peep, avviata dalla Facoltà di Architettura di Palermo in collaborazione con il Comune di Partinico.

Per una città più giusta, senza distinzioni

Sostegno a Famiglie e Fasce Deboli con implementazione Servizi alla persona

Il Settore Servizi Sociali, ha la funzione primaria di aiutare la persona o la collettività a risolvere i problemi attraverso il cambiamento di condizioni marginali escludenti, utilizzando professionalità e competenze sia interne che esterne alla Pubblica Amministrazione.

  • Lavorare per l’uguaglianza delle opportunità di ogni cittadino, senza distinzione di identità, di genere, di appartenenza e/o credo religioso e di appartenenza etnica o culturale.

  • Evidenziare, studiare e analizzare i problemi collettivi al fine di contribuire alla progettazione e alla realizzazione di un adeguato sistema di servizi, nell’ambito delle linee guida delle politiche sociali nazionali e comunitarie .

  • Organizzare, gestire i servizi e le risorse in modo personalizzato, in forma veramente corrispondente ai bisogni del cittadino.

Istituzione di un centro di prima e pronta accoglienza, ad indirizzo segreto, per minori e madri maltrattate e/o versanti in condizioni di urgente necessità, che pregiudichino condizioni di sicurezza, di minimo vitale e/o di urgenza abitativa, con assistenza legale e psicologica. Realizzazione di una mensa per disagiati nei locali dell’ ex Mattatoio comunale, in convenzione con l’ Istituto alberghiero di Partinico.

Incremento del servizio trasporto disabili e dell’assistenza domiciliare. Apertura di un centro diurno rivolto a pre-adolescenti ed adolescenti per contrastare la devianza minorile, il fenomeno del bullismo relazionale e del cyber bullismo, attraverso la costante collaborazione con le scuole dell’ obbligo. Mappatura e abbattimento delle barriere architettoniche e facilitazione all’accesso a tutti i siti di pubblica fruizione e/o utilità. Apertura di un centro di trattamento e riabilitazione funzionale, rivolto a soggetti diversamente abili, al fine di offrire sul territorio una risposta adeguata e ridurre il disagio di trasferimenti esterni agli utenti e alle loro famiglie. Riqualificazione del centro diurno anziani con specifico potenziamento delle attività preposte, delle professionalità impiegate e miglioramento degli ambienti. Riduzione delle rette dei servizi per l’infanzia e attivazione di nuovi servizi rivolti alle famiglie.

Sostegno alla scuola pubblica e a tutti i luoghi nei quali si forma l’educazione dei giovani favorendo l’integrazione. Riattivazione del servizio di refezione scolastica. Affermare con forza il ruolo degli anziani come risorsa della comunità, coinvolgendoli il più possibile in attività di valenza educativa e sociale.

Preservare l’ambiente e la nostra bellezza

Ambiente e decoro urbano

La qualità urbana è per ogni Amministrazione locale una doverosa custodia e valorizzazione dei beni comuni. Lo sviluppo di una città passa, infatti, attraverso la salvaguardia dell’ambiente e la valorizzazione dei beni comuni. Il governo cittadino deve avere la capacità di tutelare le risorse ed incentivare buone pratiche da parte dei cittadini in tema di produzione dei rifiuti, raccolta differenziata, risparmio energetico, utilizzo dell’acqua pubblica. Si provvederà ad una modifica del “Regolamento per l’arredo e decoro dell’ambiente urbano” al fine di evitare situazioni di disordine visivo o interferenza prospettica di edifici monumentali a partire da quelli ricadenti nel centro urbano.

Si provvederà a:

  • – Redigere un Piano regolatore del verde pubblico;
  • – a pianificare la tipologia di interventi relativi ad aree scoperte pubbliche;
  • – Elementi di arredo urbano diffuso

Le normative vigenti in materia di rifiuti impongono delle procedure di infrazioni per i comuni che non raggiungeranno determinate percentuali di raccolta differenziata. La Sicilia oggi è il fanalino di coda delle regioni italiane in termini di percentuale raggiunta. La mancata approvazione di un Piano Regionale dei Rifiuti che prevedesse infrastrutture e sistemi ottimali di raccolta differenziata ha creato nel nostro comune una situazione disastrosa aggravata dal mancato avvio dell’ ARO. Sarà obiettivo prioritario per questa amministrazione definire entro sei mesi le procedure di avvio dell’ ARO e garantire la salvaguardia dei posti di lavoro degli operatori ecologici. Saranno previste delle Modifiche al regolamento Tari con l’ introduzione di incentivi per coloro che effettuano correttamente la raccolta differenziata

Rendere sicura e vivibile Partinico

Implementazione del Servizio di Controllo del Territorio

azie all’ attuazione del piano di videosorveglianza finanziato con un progetto di 350.000 euro del Pon, il nostro centro urbano consta oggi di 34 telecamere installate in diversi punti della città. L’ impianto di videosorveglianza tuttavia risulta non perfettamente funzionante a causa dell’ assenza di un piano di manutenzione periodico ed inoltre non copre zone del paese ormai divenute sensibili a causa di fenomeni di microcriminalità diffusa.

Il nostro impegno sarà rivolto, pertanto, a rendere l’ impianto esistente più efficiente e ad implementarlo anche nelle zone al momento non servite. Si provvederà a Istituire la figura dei vigilantes di quartiere a supporto delle forze dell’ ordine tramite il coinvolgimento delle associazioni di volontariato che operano in ambito di protezione civile e tutela ambientale.

.

Per il Diritto alla Salute

Completamento delle procedure per la delocalizzazione della Distilleria Bertolino

Dopo trent’anni d’ attesa, finalmente si è arrivati alla definizione della delocalizzazione della distilleria Bertolino. Nessuno stop: la nostra amministrazione continuerà con forza e determinazione al raggiungimento di quel sogno che migliaia di cittadini hanno da sempre auspicato. Onoreremo tale sogno nel rispetto di coloro che hanno lottato in questi lunghi anni per il raggiungimento di questo obbiettivo e contro tutti coloro che in questi anni hanno tentato di rallentare tale percorso.

Partinico all’insegna della sostenibilità

Predisposizione di politiche ed elaborazione Piano Urbano di Risparmio Energetico

La nostra amministrazione avvierà una Politica Energetica per attuare e migliorare il Sistema di Gestione dell’Energia dell’Ente, volta ad ottenere una prestazione energetica migliorata ed un ridotto utilizzo di energia. Il Piano Urbano del risparmio energetico nasce con lo scopo di dare applicazione ad un percorso di sostenibilità attraverso lo sviluppo di azioni da parte di differenti soggetti presenti sul territorio che, pur nei loro diversi ruoli, possono contribuire a raggiungere risultati concreti e misurabili. L’ obiettivo che si prefigge è:

  • Ridurre il consumo di energia;
  • Incrementare il peso delle energia rinnovabili o comunque dei vettori energetici a minor impatto ambientale;
  • Ridurre le emissioni di CO2 e dei gas ad effetto serra del sistema urbano e produttivo;
    Ridurre le emissioni di inquinanti atmosferici ed in particolare delle PM10;
  • Incrementare qualitativamente e quantitativamente il mercato di prodotti e servizi energetici;
  • Incrementare l’utilizzo da parte del sistema produttivo di sistemi gestionali, prodotti e servizi a minor impatto ambientale ed energetico;
  • Liberare risorse economiche oggi legate ad oneri energetici spesso subiti del tutto passivamente. Coerentemente a tale Politica, il Comune si doterà di un esplicito Piano di Azione, il quale si svilupperà a sua volta attraverso tre interventi:
  1. interventi all’interno dell’Azienda Comune;
  2. interventi sulla generalità degli utenti;
  3. interventi su utenti qualificati portatori di interesse (Associazioni di Categoria, forze imprenditoriali, grande distribuzione, ecc.);

Verrà inoltre adottato un Regolamento Energetico che prevederà la creazione di un presidio a garanzia della qualità energetica della progettazione edilizia da affiancare a livello tecnico alle uffici del Comune. Sarà predisposto un piano per il risparmio energetico negli edifici comunali (Scuole, uffici pubblici e cimitero comunale), nelle abitazioni civili, nelle strutture produttive del territorio (area artigianale, area industriale) e nelle chiese.

Si punterà ad un servizio di WIFI libero negli spazi pubblici e riduzione del digital divide.
Tramite i fondi stanziati nell’ asse IV del PPOR FESR Sicilia 2014/2020 si provvederà ad interventi di realizzazione di impianti di cogenerazione (produzione combinata di energia elettrica ed energia termica per riscaldamento) e trigenerazione (produzione combinata di energia elettrica ed energia termica per riscaldamento e raffrescamento), alimentati da biomasse, biocombustibili liquidi (olio vegetale) e biogas. Si procederà ad interventi di miglioramento dell’ efficienza energetica dell’ impianto di illuminazione pubblica ormai obsoleto. Sarà riqualificato il parco mezzi comunale con auto ad energia alternativa.

Garantire la nostra agricoltura ed il suo mercato

Sostegno dell’Agricoltura e rielaborazione dei rapporti con il Consorzio di Bonifica per il miglioramento della Rete di Distribuzione

Garantire al settore agricolo di Partinico forza e supporto è uno dei punti prioritari del nostro programma di sviluppo economico. Un settore così importante dell’economia del territorio non può essere lasciato in balia di scelte fatte dalla politica centrale. Porteremo le necessità dei nostri imprenditori agricoli in Regione e all’attenzione delle massime istituzioni ministeriali al fine di ridare linfa alle nostre campagne e alla ricchezza che ogni anno finisce perduta.

Un sistema snello ed efficiente

Semplificazione procedure amministrative ed informatizzazione burocrazia comunale

La semplificazione delle procedure amministrative partirà dalla rivisitazione dell’ infrastruttura informatica nell’ ottica di abbattere i costi di cancelleria, snellire il rilascio di documenti e la loro stesura. Lo scopo che si pone questa amministrazione sarà quello di implementare un Sistema Pubblico di Connettività che servirà per lo sviluppo, la condivisione, l’integrazione e la diffusione del patrimonio informativo e dei dati della pubblica amministrazione, garantendo la sicurezza, la riservatezza delle informazioni, nonché la salvaguardia e l’autonomia del patrimonio informativo. Si partirà dal potenziamento dell’ informatizzazione del Protocollo Generale adeguandolo alle disposizioni vigenti Allo scopo di favorire il processo di informatizzazione e di potenziare ed estendere i servizi telematici si procederà alla eliminazione della carta per diverse tipologie di atti.

Verranno istituite nuove caselle PEC e sarà intensificato l’uso degli strumenti informatici nelle comunicazioni tra PP.AA. Verranno avviati degli studi di monitoraggio del flusso documentale relativo ai certificati di destinazione urbanistica al fine di procedere alla dematerializzazione del procedimento e alla riduzione dell’ enorme mole di concessioni in giacenza riducendo i tempo di attesa per i procedimenti autorizzativi. Sarà definito il Sistema Informatico Territoriale quale strumento indispensabile che permetterà di accedere ad ogni tipo di foto cartografica e aereogrammetrica del territorio comunale con un semplice click. Verrà avviata la procedura on line per la richiesta di integrazione dei documenti eliminando le raccomandate e la postalizzazione cartacea al fine di ridurre i tempi e risparmiare i costi di notifica.

Garantire il Diritto al lavoro dei nostri cittadini

Stabilizzazione del Personale Precario e rimodulazione Personale Comunale

L’obbiettivo della nostra amministrazione è quello di utilizzare le risorse umane del nostro comune valorizzando le attitudini e la professionalità attraverso la rimodulazione organica secondo i principi di efficacia, efficienza ed economicità. Sarà nostro compito avviare le procedure di stabilizzazione Del personale precario di concerto con la regione Sicilia e il governo nazionale per eliminare lo stereotipo creatosi negli anni di dipendenti di serie A e dipendenti di serie B.

Lo Sport come elemento di rinascita

Riqualificazione Aree verde Attrezzato e e Attività Sportiva e Ricreativa

Una particolare attenzione sarà riservata alla ricerca e progettazione di nuovi spazi da destinare a verde pubblico che siano veramente considerati un punto di riferimento per lo svolgimento di attività sociali, fisico-motorie, per il riposo, per il gioco, lo studio e l’osservazione della natura. Uno dei presupposti del nostro programma è quello di prendere in considerazione le esigenze di tutte le possibili categorie di utenti; pertanto devono essere prese in considerazione anche le necessità di quelle persone che trovano difficoltà nella realizzazione di normali attività quotidiane, in maniera sia permanente che temporanea ovvero dei cosiddetti “utenti deboli”. Si punterà a tal fine, alla riduzione di tutte quelle barriere che impediscono qualsiasi livello di fruizione degli spazi pubblici.

Un altro punto focale del nostro programma è la valorizzazione delle “aree verdi” extraurbane (parchi naturali, sentieri ed itinerari naturalistici), ovvero quei luoghi dove si possono svolgere attività di carattere ludico, ricreativo del tempo libero e sportive. Il nostro pensiero va agli splendidi scenari del Colle Cesarò, della montagna di Mirto, dell’ invaso Poma; luoghi che vanno valorizzati e all’interno dei quali si possono organizzare attività di trekking e percorsi naturalistici attrezzati. Una particolare rilevanza sarà riservata all’ Invaso Poma, considerato “riserva naturale” da parte dell’Assessorato regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea. E’ intendimento della nostra amministrazione proporre al suddetto Assessorato, la concessione dei terreni in sua gestione che allo stato risultano inutilizzati, al fine di ricavare degli spazi ludici e delle aree attrezzate per i bambini. Tali spazi possono essere gestiti da Associazioni e/o privati che si occupano di questo tipo di attività nonché di assistenza ad anziani e disabili, i quali potrebbero avere la possibilità di trascorrere immersi nella natura intere giornate.
Per quanto riguarda lo sport, il nostro intendimento è quello di “Aumentare la pratica sportiva”, l’attività fisica fin da piccoli ed il volontariato nello sport sfruttando al massimo la collaborazione ed il patrocinio delle Associazioni che Promuovono le Attività Sportive.

I motori dello sport partinicese sono: Lo Stadio Comunale “La Franca” ed il Pallone Tensostatico che è un impianto sportivo polivalente che si trova in Viale Regione e che al momento è inutilizzabile ma che ci proponiamo di risollevare; inoltre si sfrutteranno i beni confiscati alla mafia che saranno dati in concessione preferibilmente ad associazioni e società sportive, che avranno la finalità di far avvicinare allo sport più ragazzi e soprattutto bambini che sempre più spesso si trovano relegati nelle loro case davanti ad un tablet con tutte le conseguenze negative per la salute mentale e fisica.

Il nostro stadio comunale “Giuseppe La Franca”, è un punto di riferimento non solo per gli atleti, le associazioni sportive, e i semplici amanti dello sport partinicesi ma anche dei paesi limitrofi. Interventi di salvaguardia ed implementazione strutturale, ove possibile tramite l’accesso ad eventuali finanziamenti previsti, sono i nostri obiettivi, assieme alla promozione dell’attività fisica, realizzabile introducendo fin dalle scuole di primo grado, delle visite periodiche organizzate allo Stadio Comunale, con l’ausilio di associazioni sportive, che a richiesta metteranno a disposizione i loro associati al fine di effettuare dimostrazioni ai bambini di tutti i tipi di sport praticabili.

Attenzione per gli amici animali

Messa in Opera del Canile Municipale

Il Canile municipale nasce con l’ esigenza di alleviare il triste e sempre più preponderante fenomeno del randagismo. La struttura progettata in un terreno confiscato alla mafia è stata definita con fondi comunali. Saranno acquistate le attrezzature necessarie per gli interventi e la degenza dei randagi e sarà prevista una gestione diretta da parte dei privati e delle associazioni animaliste.

Per le grandi sfide internazionali

Costituzione dello Sportello Europa

Sarà attivato lo “Sportello Europa” che svolgerà la propria attivita’ in stretto collegamento con lo Sportello Eurodesk, con l’Ufficio Diritti del cittadino e con l’Ufficio che cura le pubblicazioni su sito web. Sarà compito dello stesso Ufficio Europa assolvere alle funzioni di presidio di riferimento per l’informazione e la documentazione comunitaria, le attività economiche e i soggetti privati del territorio.

Le attività dello Sportello seguiranno due direttrici: da un lato, fornire informazioni mirate ai vari settori del Comune, dall’altro sar’ rivolto all’esterno: alle imprese, ai giovani ed a tutti i cittadini per rispondere alle richieste di approfondimento relative ai programmi e alle opportunita’ di finanziamento dell’Unione Europea, mediante la pubblicazione sul sito web del Comune dei bollettini, infobandi, ecc.. Grazie al servizio di pubblicazione di bandi e informazioni di interesse, ogni cittadino, soprattutto studente, impresa o ente pubblico, professionista o giovane imprenditore, potra’ disporre gratuitamente di notizie estratte dalle principali fonti ufficiali (ad esempio: Euroinfosicilia, Gazzetta Ufficiale delle Regionione Siciliana (GURS), e della Repubblica Italiana (GURI), dei Ministeri e della Comunita’ Europea (GUCE), ecc..). In convenzione con la Presidenza della Regione Siciliana attraverso il Dipartimento regionale per il collegamento con le Istituzioni dell’Unione Europea sarà possibile inserirsi nella rete d’informazione europea, che agisce come intermediario locale tra le istituzioni comunitarie e i cittadini. Inoltre, tali accordi consentono allo Sportello Europa di acquisire la professionalità  necessaria per promuovere le politiche e i programmi europei, per favorire lo scambio di informazioni con la Commissione Europea e per stimolare le potenzialità progettuali del territorio. In questo modo i soggetti interessati saranno in grado di predisporre, per tempo e in linea con le indicazioni europee, i relativi progetti.

Sinteticamente l‘Ufficio Europa, svolgerà le seguenti attività:

  • Diffusione delle informazioni comunitarie sul territorio comunale;
  • Supporto ai responsabili di settore riguardo l’utilizzo delle opportunità comunitarie;
  • Raccordo con le Istituzioni Comunitarie e con le Direzioni Generali della Commissione europea;
  • Ricerca partner europei e internazionali;

Una città più attenta ai più deboli!

Adozione di un Regolamento comunale che disciplini il “Baratto amministrativo” per le fasce più deboli

L’introduzione del baratto amministrativo darà la possibilità al cittadino debitore che si trovi in difficoltà economiche di poter sanare la sua posizione economica, attraverso attività socialmente utili ( dipingere muri di edifici comunali, curare giardini pubblici, ripulire strade ed altro).

Partinico più snella e vivibile!

Adeguamento e revisione del Piano Traffico

Si provvederà ad elaborare una proposta condivisa e coordinata di interventi volti al miglioramento delle condizioni della circolazione stradale nell’area urbana, dei pedoni, dei veicoli. Elemento fondamentale è il coinvolgimento del cittadino, del mondo dell’ associazionismo e dei commercianti secondo il principio della partecipazione attiva nella gestione della cosa pubblica.

La revisione del Piano Traffico è finalizzato ad ottenere:

  • il miglioramento delle condizioni di circolazione;
  • il miglioramento della sicurezza stradale;
  • la riduzione dell’inquinamento atmosferico ed acustico;
  • il contenimento dei consumi energetici;
  • il rispetto dei valori ambientali.

Preservare e curare!

Riqualificazione dei beni monumentali e valorizzazione

Valorizzare e incrementare gli “spazi“ ed i “luoghi“ di interesse storico, artistico ed ambientale della città e promuoverne la conoscenza e la fruibilità da parte degli operatori culturali e del pubblico. Promuovere e valorizzare il patrimonio bibliotecario e museale, creando una organizzazione unica ed integrata di tali servizi in modo da rendere fruibili anche attraverso le più moderne tecnologie informatiche l’ accesso ai dati.

Sarà realizzata una biblioteca multimediale efficiente e si procederà alla partecipazione attiva nella creazione ed ideazione dell’offerta culturale da parte di associazioni e scuole volte a salvaguardare le tradizioni storiche del territorio. Armonizzare le attività culturali con quelle programmate dagli altri assessorati, in particolare il Turismo e lo Sport, per rafforzare l’offerta di intrattenimento e spettacolo rivolta sia ai cittadini che ai turisti.
Sarà definito un progetto di messa in sicurezza della Villa Margherita.

Legalità e Scuola!

Scuola sicura e legalità

Ormai da diversi anni, Istituzioni pubbliche e scuole di ogni ordine e grado si occupano di radicare il concetto di legalità tra i nostri ragazzi, promuovendo la realizzazione di progetti finalizzati a formare cittadini responsabili e preparati all’osservanza delle norme che regolano una corretta convivenza civile. L’educazione alla Legalità rappresenta, uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona.

I Progetti dedicati alla legalità assumono, di conseguenza, un’importanza rilevante nella realtà in cui la nostra scuola, in quanto, come è stato rilevato in fase di analisi del contesto socio ambientale, nella società civile sono presenti fenomeni deteriori come la diffusione della droga e della tossicodipendenza, forme di violenza legate al potere illecito della delinquenza organizzata, aspetti che tendono a minare le basi democratiche della nostra organizzazione sociale e a mettere in crisi gli stessi principi della convivenza civile.

E’ intenzione della nostra amministrazione, promuovere la massima collaborazione con gli organi di polizia al fine di trasmettere agli adolescenti la cultura della legalità, il rispetto delle regole e la responsabilità verso se stessi e come cittadini, partendo proprio dalla fiducia dei ragazzi nelle Istituzioni preposte a governare, a diverso titolo e con diverse competenze. I progetti sviluppati di raccordo con le istituzioni scolastiche prevederanno obiettivi e percorsi formativi predeterminati, tenendo presente soprattutto l’esigenza di partire dalla rilevazione dei problemi e dei bisogni emergenti nella realtà sociali per pervenire all’acquisizione di adeguate conoscenze e alla loro conseguente traduzione in azioni e comportamenti positivi.

Sarà data priorità al miglioramento della qualità degli ambienti di apprendimento reperendo le risorse di bilancio disponibili. Saranno previsti inoltre, interventi di messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche per rendere le scuole a misura di tutti.

Più ordine e più mercato!

Messa in sicurezza del mercatino quindicinale di c.da Raccuglia

Da decenni ormai i residenti della III zona PEEP non sono più liberi di accedere agevolmente alle proprie abitazioni e di usufruire dei parcheggi nei giorni in cui si svolge il mercatino, a causa dei disagi arrecati dall’ ubicazione degli stands su entrambi i lati delle arterie stradali. Spesso si è assistiti all’ impossibilità da parte dei mezzi di soccorso di poter accedere all’interno del percorso per la totale assenza di vie di fuga. La nostra amministrazione entro 6 mesi dal suo insediamento approverà e avvierà il progetto di messa in sicurezza del mercatino quindicinale con la dislocazione su una fila degli stands.

Pensiamo ai Giovani in modo concreto!

Realizzazione della “Cittadella dei Giovani”

Nessuno a Partinico pensa più ai giovani, tutti dico di farlo, ma le sole parole non bastano! Noi portiamo idee concrete come quella di una grande “Cittadella dei Giovani” da far nascere nella zona dell’ex Enopolio, un luogo deputato alle attività delle nuove generazioni di Partinico in cui si organizzeranno concerti, incontri, fiere e attività all’aperto, un vero laboratorio giovanile in mano ai nostri ragazzi al fine di formare i cittadini del futuro.